domenica 12 giugno 2011

Gea Ferraris, ritrattista di gatti

Quando arriva una nuova commissione, già sei contento: è ovvio, quando ciò che ti piace fare diventa un lavoro, non può essere diversamente. Ma quando la commissione ha a che vedere con una delle cose che ti piacciono di più, che puoi chiedere ancora? (beh, che ne arrivino delle altre...:) )

Per cui, quando la signora mi ha telefonato chiedendomi se avrei potuto fare il ritratto... ad un gatto, che cosa pensate che le abbia risposto...?

- Sono la vicina della signora ***, quella cui ha dipinto la finestra col gatto; siccome mio figlio e la sua fidanzata hanno una gattina che adorano, ci chiedevamo se lei avrebbe potuto farle un ritratto a partire da una fotografia.

Mentre nella mia testa il criceto ballava la samba e festeggiava con un party che nemmeno a Milano Marittima, mi sono data un contegno professionale e ho risposto un
- Ma certo signora, molto volentieri.

Così oggi, mentre il quadro aspetta dal corniciaio di avere, per l'appunto, una bella cornice, ecco qui il risultato finale più fasi di realizzazione:


Matita



Uno



Due



Finito!

'Ritratto di Bea', acrilico su carta più vernice finale brillante, cm 31x46.
(C) Gea Ferraris

(Grazie ancora ai miei committenti, e ringraziamo anche il famoso 'trompo' del gatto: farlo è stato figo e, a quanto pare, proficuo due volte!)

5 commenti:

Laura ha detto...

Ma è bellissimooo!!!
Stupendo, veramente!

Gea Ferraris ha detto...

grazie mille, laura!!!

KoShiatar ha detto...

È riuscito molto bene!

Michela ha detto...

A me sembra una magia!!

Gea Ferraris ha detto...

Koshi, Michela... grazie mille anche a voi! Una magia, addirittura... wow! #^.^#