sabato 14 febbraio 2009

E anche quest'anno, la Festa degli Innamorati

...detta anche e più calzantemente (si dice "calzantemete"??) la Festa della Perugina: avete già comprato cioccolatini e pupazzetti puccettosi?:)
Ma a parte i miei commentini sarcastici e aciduli, qualcosa in tema ce l'ho: ecco qua la mia risposta alla Sfida Puscia di San Valentino! Mi raccomando, fate un salto sul blog Puscio a vedere i lavori delle altre sorelloske... un sacco di modi di interpretare il romanticismo!


Più che camminare, zampetta, cercando di non fare rumore perché nessuno si possa sentire disturbato dalla sua presenza. Tutta una vita così, a sentirsi in colpa di essere al mondo. Eppure, in fondo, non ha molta importanza, perché la musica mette ali alle sue dita e ora qualcosa di nuovo mette le ali ai suoi piedi, per arrivare più in fretta nel posto dove sta andando. Il primo amore che si senta di vivere, il primo amore corrisposto.

Tira fuori dalla borsa gli spartiti, li sistema sul leggio del grancoda dell’Accademia, si siede.
Quando entra la ballerina non può non restare abbacinato, perché è bella come la sua amata, e come Lei quando si muove sembra galleggiare priva di peso; ma ugualmente non è Lei, perché quella non è la leggiadria di una piuma, ma di un fiocco di neve, bello eppure gelido. Lei lo guarda per un attimo, e sul suo bel volto altero si dipinge la delusione di vedere seduto al pianoforte non quell’altro pianista, unica persona capace di scaldarle il cuore, ma solo quell’omino goffo, insicuro e un po’ curvo su se stesso.

(C) Gea Ferraris
Le prime note rompono il silenzio, e sembrano piccole scintille a punteggiare una coltre di buio. Poi sono stelle, e infine divampa un sole caldo che sembra estate, ma non quella afosa e pesante di un agosto continentale. Una brezza di note scintillanti solleva il fiocco di neve, e lo trasporta con sé, e la neve si scioglie, ridando calore alla piuma che teneva prigioniera. Lui le sorride, ora che è tornata, e non si accorge che in quel momento anche il suo guscio si rompe, così che ora anche Lei lo può finalmente riconoscere, e ricambiare il sorriso di cuore. In questa maniera, da lontano, continuano a parlarsi d’amore, volando con le note, ognuno a modo suo, in una ballata che è dolce e malinconica al tempo stesso. Perché se è la musica ad unirli, è anche ciò che li tiene lontani. Cosa accadrebbe se Lui si alzasse per abbracciarla? Se Lei desiderasse tenerlo per mano mentre lo guarda?
Non ci pensiamo, la musica continua. Inutile pensare a che accadrà quando tornerà il silenzio… fingiamo così, che non tornerà mai.

L’eco dell’ultima nota piano piano si zittisce, e non può essere altrimenti. L’ultimo sguardo si spegne, la piuma torna ghiaccio, il guscio si richiude.


Fino alla prossima sonata.

9 commenti:

Cube in the desert ha detto...

Mi sono permessa di mettere questo disegno sul mio "tamburo" cubeinthedesert.tumblr.com/ spero non ti dispiaccia...

Gea ha detto...

figurati cube, anzi!! mi fa davvero piacere che tu abbia voluto farlo, grazie millissimo!!!:)

Verolla ha detto...

bellissimo!!!!! :)

Anonimo ha detto...

Bellissimo racconto!! (ne scrivi troppi..non posso inventarmi ogni volta qualcosa da scrivere..non sono mica joseph r.)
BEPPE

Giulia B. ha detto...

Mo tu mi devi dire come fai? Sei tu che hai tanto tempo libero o sono IO che mi sto rincoglionendo prima del tempo e non ho più tempo per nient'altro o è la piccola a cui bado (baby sitte) a ricitrullirmi a tal punto da non saper più come si disegna e/o farmi scappare idee?
Cmq stupendo molto poetico e leggiadro. Ciao

simjedi ha detto...

e brava la micina gea!! continua così!! un mega saluto dalla padawan's hall! ciaoooo!! simo

Rossana ha detto...

Ahhh, i cioccolatini...cerco di starne alla larga perchè se inizio a mangiarli poi un bacio Perugina tira l'alto ed è la fine!!! Il racconto è bellissimo, come sempre. E, come sempre, è accompagnato da uno splendido disegno. Un abbraccio :)

Anonimo ha detto...

Bè...? Ora ti metti a disegnare Barbie, invece di cazzeggiare, fare la disoccupata a tempo pieno come si deve e trovare una mezza giornata per mangiare una cinesata con chi aspetta tue notizie....?
Ti sto prendendo per il culo naturalmente!!!!!!
PelloPelloPello!!!!
molto rosa ma mi piace
---lising---

Errante ha detto...

Molto toccante e delicato, sia il racconto che il disegno.
Complimenti